NOTIZIE E ARTICOLI 1

L'EX KISEI, MICHIO ARIYOSHI, 9° DAN, È MORTO ALL'ETÀ DI 87 ANNI DA BIZEN CITY

 

Michio Ariyoshi, un giocatore di shogi in pensione ed ex maestro di shogi, è morto il pomeriggio del 27 in un ospedale della città di Nishinomiya, nella prefettura di Hyogo, a causa di una polmonite da aspirazione. 87 anni. Nato a Bizen City.

 

 

Un discepolo del defunto Yasuharu Oyama, il 15° maestro di Kurashiki. Nel maggio 1955 fu promosso 4° dan e divenne un giocatore di shogi, e nel 1973 sconfisse Makoto Nakahara, il 16° maestro di shogi, diventando il santo dello shogi. Fino al 1996, è stato iscritto per un totale di 21 termini nella competizione di grado di Classe A, in cui 10 migliori giocatori di shogi competono per il diritto di sfidarsi per il grado di maestro. Nel 2001 è diventato il sesto giocatore nella storia a raggiungere le 1.000 vittorie. Il suo record in carriera è di 1088 vittorie e 1002 sconfitte. Ha vinto il titolo nel primo mandato di Kisei e ha vinto 9 volte in competizioni di shogi come il Trofeo NHK.

LE SCOMESSE E LO SHOGI

Spesso abbiamo sentito dire che nel mondo dei giochi da tavolo come scacchi e altri, esiste un mondo separato, un mondo di scommesse, che possiamo trovare anche nello shogi, il seguente è un articolo presso dal sito number.bunshun.jp il quale abbiamo tradotto per mostrare questo mondo.

 

 

10.000 YEN SE VINCI, 120.000 YEN SE PERDI" "SE STAI PER PERDERE, IMBROGLIA

 

Nel mondo dello shogi c'erano persone che si guadagnavano da vivere scommettendo. Che tipo di uomini erano gli "Shinjitsu" che hanno combattuto ripetutamente con un tasso di "10.000 yen per una vittoria, 120.000 yen per una sconfitta"? (1a di tutte e 3 volte/ a 2 e 3).

 

Nel mondo dello shogi c'erano persone chiamate veri maestri, si dice che i dilettanti che guadagnavano paghetta e spese di soggiorno giocando a shogi, alcuni raggiungessero persino il livello di semi-professionisti.

 

Manabu Ota (1914-2007), chiamato "l'ultimo spadaccino serio", partecipò al primo torneo amatoriale di Meijin di Asahi nel 1978 e vinse il campionato all'età di 63 anni; dopo la fine della guerra, quando compì 30 anni, iniziò a giocare seriamente a shogi, che era un dilettante primo grado. È anche noto per essere stato il modello di Ginjii, che insegna shogi a Kako, l'eroina del dramma mattutino della NHK Futarikko, andato in onda nel 1996. Si dice che dal momento in cui chiuse la sua attività di spadaccino fino alla sua morte all'età di 92 anni, insegnasse e giocasse in un dojo vicino alla Torre Tsutenkaku.

 

 

MECCANISMO "SCOMMESSE SHOGI" "10.000 YEN SE VINCI, 120.000 YEN SE PERDI"

Il vero spadaccino si aggira nel dojo, in attesa di dilettanti disposti a scommettere, anche se c'è una differenza di abilità, se lo batti unilateralmente, non risponderà più, il trucco è far pensare al cliente: "Se ci provi, puoi vincere" e deliberatamente rilassarsi e giocare una partita dell'ultimo minuto, oppure perdere una volta ogni poche volte.

 

Se entrambi i giocatori hanno la stessa forza, l'importo della scommessa è lo stesso, ma se c'è una differenza di forza, verrà fatta una differenza, ad esempio, se il lato più forte vince 10.000 yen, il lato più debole riceve 20.000 yen dall'avversario. Se giochi in 9 partite, il giocatore migliore vincerà 6 vittorie e il giocatore più basso vincerà 3 vittorie, sulla base del suddetto serio segreto, i migliori giocatori avranno una quota di 7 o 8 vincite per realizzare un profitto.

 

A proposito, si dice che Manabu Ota abbia vinto tutte e 13 le partite quando gli è stato offerto un match da 12 volte (10.000 yen se Ota vince e 120.000 yen se l'avversario vince) contro la rappresentante dell'Osaka al torneo nazionale. Il modo in cui Shinji e Konushi distribuiscono scommesse e profitti varia da caso a caso, ma c'era anche uno schema in cui Konushi pagava tutte le scommesse e divideva i profitti.

 

 

Shinken-shi non sarebbe stato in grado di ottenere sponsor se non avesse avuto il fascino di attrarre persone oltre alla forza del gioco, se perdessi, perderei la fiducia del proprietario dell'oro, non solo il denaro, e la mia vita diventerebbe insostenibile, sembra che ci fosse una durezza nel regno dei veri spadaccini che era diversa dal mondo dei giocatori di shogi, dove i geni gareggiavano l'uno contro l'altro.

 

DEMONE DEL MARE ORIENTALE" GENJI HANAMURA

Genji Hanamura 9° dan (1917-1985), soprannominato "il demone dei Tokai", era originariamente uno spadaccino il suo stile shogi è anche conosciuto come "Yoshito" e il suo sashiguchi, che spara ripetutamente mani demoniache, è stato usato sul grande palcoscenico anche dopo essere diventato professionista. Ha sfidato per il titolo quattro volte, incluso il 15° torneo Meijin, e ha vinto tre volte il torneo di shogi.

 

 

Si iscrive alla Classe A, la massima lega che gareggia per le sfide dei tornei Meijin, per 16 periodi, e torna in Classe A all'età di 60 anni nel 36° periodo, questo è il record di promozione più antico per tutte le classi; i suoi discepoli includono Suguru Morishita, 9° dan, Koichi Fukaura, 9° dan, e Yoshiyuki Kubota, 7° dan. 

Hanamura è nato nella città di Hamamatsu, nella prefettura di Shizuoka, e all'età di 15 anni è diventato ossessionato dallo shogi e go, affinando le sue abilità nello shogi amatoriale da banco che si giocava in città, da quel momento in poi, sembra essere diventato più forte nel gioco di shogi d'azzardo e varie tecniche vengono introdotte nel suo libro "Introduction to Hikkake Shogi" (1979, KK Bestseller).

 

Dato che era un tempo in cui i giocatori spesso tenevano i loro pezzi nelle loro mani invece di usare un komadai, tenevano pezzi extra nascosti nel seno del loro kimon per barare. La malizia di Hanamura che ne abbia scritto in un libro per dilettanti dopo essere diventato un professionista.

 

 

UN GIOCATORE DI SHOGI SERIO HA GUADAGNATO PIÙ SOLDI DI UN GIOCATORE DI SHOGI PROFESSIONISTA?

Hanamura gestiva un shogi dojo, ma Hanamura sembrava essere molto preoccupato se sostenere o meno l'esame, questo perché solo una manciata di giocatori di shogi all'epoca poteva guadagnarsi da vivere e i veri guadagni erano più propensi a fare soldi. Secondo la “Storia dello shogi giapponese" sul sito web Nihon Shogi Renmei, lo shogi fu pubblicato per la prima volta sui giornali nel 1898, ed era il 1908 quando iniziarono le partite di shogi sui giornali e i giocatori venivano pagati per giocare come fanno oggi.

 

Considerando che il primo match per il titolo, ``Meijin-sen'', iniziò nel 1935, fu probabilmente dopo la seconda guerra mondiale che le competizioni di shogi divennero sempre più stabili come professione, considerando lo sfondo dei tempi, ha senso che ci fossero maestri di shogi qua e là, tuttavia quando Hanamura era attivo come spadaccino, il gioco di shogi d'azzardo era illegale, quindi è stato avvertito dall'ufficiale di polizia che stava insegnando lo shogi che stava barando, ed è scappato in fretta.

 

Le condizioni per l'esame di trasferimento erano il superamento del 5°, 6° dan e 6 partite professionali se avevi vinto 3 o più vittorie. 7 ore ciascuno. Hanamura, che era bravo con i puntatori veloci che indicavano dozzine di numeri in un giorno, si sbagliava e perdeva nella prima e nella seconda partita consecutiva.

 

 

La 3a e la 4a stazione si sono svolte a Yugawara, un'area termale nella prefettura di Kanagawa, il risultato è la seconda vittoria consecutiva di Hanamura. Si dice che Hanamura giocasse a giochi d'azzardo aperti al pubblico nella stessa locanda, e quando l'avversario fece una mossa, lo fece subito notare e tornò immediatamente a giocare, sebbene Hanamura fosse in grado di combattere al proprio ritmo, il giocatore di shogi dell'avversario era molto sconvolto; Hanamura ha anche vinto la 5a stazione ed è diventato un professionista.


HABU SENSEI SUPERA IL TRAGUARDO DELLE 1500 VITTORIE

 

Il famoso maestro di Shogi Yoshiharu Habu ha appena superato il traguardo delle 1500 vittorie come giocatore professionista.

 

Già detentore da giugno 2019 del record di pro player con più vittorie (1500 vittorie per 654 sconfitte), pone così un traguardo altamente simbolico. Prima di Habu, è stato il compianto Yasuharu Oyama, morto nel 1992, ad avere questo record con 1433 vittorie per 781 sconfitte.

 

Habu ha raggiunto questo traguardo sconfiggendo Takayuki Yamasaki, 8 dan/41 anni, nella partita preliminare per il titolo Meijin, che ha vinto 9 volte in passato. Si tratta della quarta vittoria consecutiva per questa leggenda dello shogi che, dopo la sua recente retrocessione in classe B-1, dimostra di non aver ancora finito con il mondo dello shogi.


CASALE COMICS & GAMES

 

Cari amici, la Federazione Italiana di Shogi è stata invitata a partecipare nel CASALE COMICS & GAMES, questa attività è stata fatta nel comune di Casale Monferrato, tutto grazie l’Associazione Culturale Giapponese Yamato.

 

Ci siamo divertiti in questa attività, abbiamo conosciuto molte persone e ci ha permesso di mostrare lo shogi a tutti, molte persone sono state curiose di conoscere e imparare a giocare lo shogi.

 

C’era tutta un’area dedicata al Giappone, dove siamo stati li insieme ad altre associazioni e gruppi dedicati al Giappone.


15° MY NAVI WOMEN'S OPEN FIFTH MATCH

 

 

Nel 15° My Navi Women's Open Fifth Match, la quinta stazione si è tenuta il 13 giugno (lunedì) e la regina Nishiyama ha vinto le Satomi Women's Four Crowns con 112 mosse e ha difeso la regina con un record di 3 vittorie e 2 sconfitte.


L'ULTIMA PARTITA UFFICIALE DI KIYOZUMI KIRIYAMA 9DAN

 

Kiriyama Kudan (74 anni di età) , che alla fine aveva deciso di ritirarsi dalla carica indipendentemente dal fatto che avesse vinto o perso; lui arriva dalla prefettura di Nara e vive nella città di Takatsuki , nella prefettura di Osaka . Dal 1° aprile 1966 è stato promosso al 4° dan, che è riconosciuto come un giocatore professionista di shogi. È un giocatore potente con sette titoli.

 

In una conferenza stampa dopo l'evento, Kiriyama Kudan ha rivelato: "Ho preso in prestito un po' la forma dell'IA perché volevo fare quella forma indipendentemente dal fatto che fossi in gioco o in gioco". Hatakeyama Hachidan, che ha combattuto contro di lui, ha ammirato che "lo spirito curioso di Kiriyama-sensei è sorprendente".


YOSHIHARU HABU 9 DAN ANNUNCIA LA SUA INTENZIONE DI PUNTARE AL GRUPPO DI CLASSE B1 PER LA PRIMA VOLTA IN 30 TERMINI: VOGLIO USARLO COME FONTE PER IL PROSSIMO NUOVO ANNO.

 

Yoshiharu Habu 9th Dan, caduto dal gioco della classifica shogi di classe A e stava attirando l'attenzione per il prossimo mandato a partire dal 1° aprile, è stato intervistato dopo che la stazione finale di questo mandato tenutasi allo Shogi Kaikan di Shibuya-ku, Tokyo il 31. Non c'era contenuto o risultato in generale. Un anno con molti spunti di riflessione. Vorrei usarlo come base per il prossimo nuovo anno. Vorrei poter essere lo ha salutato con lui", ha detto, esprimendo l'intenzione di puntare per la prima volta in 30 termini sul girone B di classe 1 nella partita di classifica prevista per giugno.

 

 

Habu, che ha vinto 99 titoli in totale, di cui 9 stagioni di maestri, è caduto in un grande crollo in questa stagione e non solo è caduto dalla classe A, ma anche Satoshi Takano 6° dan nel secondo turno di qualificazione del campionato su quello day.) E ha saltato l'avanzamento della fase finale, chiudendo la partita ufficiale di questa stagione con 14 vittorie e 23 sconfitte. Come Habu, Toshiyuki Moriuchi, che detiene la qualifica di maestro eterno, ha deciso di passare alla classe libera contemporaneamente alla caduta della classe A, e c'è un precedente per il ritiro dalla battaglia da maestro, e finora ha evitato facendo una dichiarazione sull'opportunità di puntare alla classe B. In caso di trasferimento di classe gratuito, era necessario avvisare la Japan Shogi Association entro il 31, ma non è stato presentato, e si vedrà che continuerà ad essere segnalato nella battaglia della classifica dal prossimo mandato in poi.


UBABAKE GAMES - IL MIO VIAGGIO NEL MONDO DELLO SHOGI

 

Cari amici, questa volta volevamo presentare un articolo pubblicato dalla dita creatrice e disegnatore di giochi UBABAKE GAMES, loro hanno pubblicato nel loro blog un articolo di come il presidente della Federazione Italiana di Shogi aveva iniziato la sua strada nello shogi, questo articolo ha per nome IL MIO VIAGGIO NEL MONDO DELLO SHOGI.

 

 

Per leggere l'articolo dovete cliccare il pulsante sotto.


BUONE NOTIZIE PER SOUTA FUJII, ORIGINARIO DI AICHI: CON LA COLLABORAZIONE DI TOYOTA MOTOR CORPORATION, A GIUGNO VERRA ALLESTITO UN NUOVO CAMPO DI GIOCO A NAGOYA.

 

Buone notizie per la star mondiale dello Shogi Souta Fujii (il trono, Eiou, Oi Shogi, Kisei, 19). La Japan Shogi Association ha annunciato il 16 marzo che istituirà una nuova sala giochi di Nagoya (nome provvisorio) a giugno come base di gioco ufficiale accanto alla Tokyo Shogi Hall e alla Kansai Shogi Hall esistenti. La location sarà Midland Square, all'interno dell'ufficio di Nagoya della Toyota Motor Corporation. La partita che si terrà è prevista per l'81a partita di classifica a partire dal 2022. Con il grande successo di Ryuo Fujii della città di Seto, nella prefettura di Aichi, Nagoya rischia di diventare una nuova "città dello shogi".

 

Il motivo per cui questa volta è stata creata una nuova base di gioco a Nagoya è per rendere più popolare e sviluppare lo shogi nelle aree di Chubu e Tokai, e anche per promuovere gli scambi tra il mondo orientale e quello occidentale. Nello stabilire il campo di gioco di Nagoya, Yasumitsu Sato , presidente della Japan Shogi Association, ha dichiarato: "Siamo lieti di annunciare l'apertura del campo di gioco di Nagoya con la collaborazione di Toyota Motor Corporation. Negli ultimi anni, tra cui Souta Fujii, il Chubu e le aree Tokai. Le attività delle giocatrici di shogi originali e femminili sono notevoli, ma ci adopereremo per sviluppare ulteriormente la cultura dello shogi e rivitalizzare le aree di Chubu e Tokai".

 

Oltre a Ryuo Fujii, Masayuki Toyoshima Kudan (31) è della città di Ichinomiya, nella  prefettura di Aichi . L'anno scorso, anche la 5a partita dell'Eiou match tra i due si è tenuta a Nagoya City, e la 3a e la 4a stazione si sono svolte a Nagoya City, e il calore del giocatore di shogi locale è stato molto eccitante. Inoltre, sono attivi molti giocatori di shogi professionisti e giocatrici di shogi donne.

 

Ryuo Fujii, che detiene le cinque corone, vola in difesa. Inoltre, se diventa una nuova sfida per il titolo, il movimento aumenterà ulteriormente. Doveva trasferirsi a Tokyo e Osaka in altri tornei di shogi, ma se il gioco di classifica che ha appena deciso di entrare in classe A può essere puntato a Nagoya, l'onere del trasferimento sarà ridotto. Inoltre, sembra che porterà al tempo dedicato alla ricerca.


FUJII SOUTA IN CLASSE A

 

L'ultimo 13° round del gruppo di battaglia B classe 1 di Shogi si è tenuto il 9 marzo e Souta Fujii ha sconfitto Yuki Sasaki 7° Dan e ha ottenuto i risultati di questo termine: 10 vittorie e 2 sconfitte, decide di entrare per la prima volta in classe A. Nonostante sia una feroce lega di battaglia affollata di persone di talento e chiamata anche "Oni no Izumi", è riuscita a perdere un mandato nella prima e nella seconda metà del primo tempo. Il prossimo anno parteciperà per la prima volta alla classe A, e si sfiderà a battere il record del più giovane maestro di Koji Tanigawa.

 

Ad un certo punto Sasaki 7dan, che avanzava di buon ritmo, aveva una differenza di tempo di oltre due ore e mezza, la situazione è di nuovo pari. Sembra essere una battaglia di classifica di lunga data, ed è diventata una potente battaglia per colpire i punti di forza l'uno dell'altro a tarda notte. La situazione iniziò a toccare Ryuo Fujii quando riuscì con successo l'attacco di Sasaki 7° Dan.

 

Dopo la partita, Ryuo Fujii ha ripensato a questo termine e ha detto: "Sono contento di essere riuscito a essere promosso perché penso che sia stata una lotta dura per tutto il tempo. Voglio fare del mio meglio per essere coinvolto nella battaglia della sfida".

 

Con questa promozione in classe A c'è finalmente la possibilità di una sfida da maestro, e il prossimo anno sarà possibile monopolizzare sei corone, sette corone e persino otto corone. Quest'anno ha lasciato un capolavoro di 52 vittorie e 12 sconfitte e una percentuale di vincita di 0,8125 in 64 stazioni, che è il numero più alto di tutti i giocatori, contro solo i migliori giocatori. Le voci del più giovane maestro dei sogni e dei fan che si aspettano il monopolio delle otto corone continueranno a crescere.


TRONO DI KANA SATOMI

 

 

La cerimonia di inaugurazione del trono di Kana Satomi (29), che ha vinto la quinta partita dell'11a Ricoh Cup Women's Championship di Shogi (cooperazione speciale, Nihon Keizai Shimbun), si è tenuta il 15 in un hotel di Tokyo. Il presidente Yasumitsu Sato della Japan Shogi Association ha consegnato una lettera di inaugurazione al trono femminile e il presidente Yoshinori Yamashita di Ricoh ha consegnato una coppa del campionato e souvenir.


LA CELEBRAZIONE DOPO LA VINCITA DI FUJII SOUTA SENSEI

 

Fujii Sota sensei ha vinto la sua quinta corona (titolo) diventando così il giocatore più giovane ad aver ottenuto questi titoli.

 

Dopo la partita, c'è stata una sessione fotografica e un'intervista a Fujii Souta sensei, è stata anche pubblicata in prima pagina sui giornali.


FUJII SOUTA VINCE LA QUINTA CORONA

 

 

La 4a stazione della 71a ALSOK Cup King's 7a partita si è tenuta l'11 e 12 febbraio (venerdì, sabato) e Ryuo Fujii ha sconfitto Akira Watanabe con 114 mosse e ha vinto 4a nella 7a partita, cosi e diventa la più giovane cinque corone con cinque titoli: Dragon King, Throne, Eiou, King e Kisei.


HABU YOSHIHARU SCONFITTO

 

Yoshiharu Habu 9th Dan è stato sconfitto nella partita di classifica di classe A della partita del master dell'80a stagione, la partita del trono di Takuya Nagase, che è stata segnalata il 4, ed è stato deciso che sarebbe caduto nel 1o gruppo di classe B il prossimo termine. Hanyu Kudan è stato promosso nella partita di classifica del 1992 e ha vinto il grado di maestro nella prima classe A nel 1993. Da allora è stato nella classe A (maestri compresi) per 29 mandati consecutivi.

 

Dal 4, è la migliore leggenda nel mondo dello shogi, con un totale di 1497 vittorie nel gioco ufficiale e un totale di 99 titoli vinti. Come giornalista che si è svegliato con il "generale che vede" quando stava combattendo per le sette corone nel 1995, ha sentito la fine di un'era. Ci sono vari punti di vista sulla forza di Habu. Non c'è dubbio che la sua forza sia eccezionale anche tra i professionisti che stanno fianco a fianco. D'altra parte, c'è una voce che dice: "In termini di forza del puro shogi, ci sono altri professionisti che sono paragonabili al maestro Habu".


FUJII SOUTA VINCE ANCORA

 

 

Souta Fujii Ryuo è la più giovane giocatore della storia a vincere 5 corone. Cosi sconfiggi al giocatore Akira Watanabe nella 3a stazione per il titolo Osho il 29 e 30 gennaio e vinse 3 vittorie consecutive.


EVENTO: SHOGI, CHE PASSIONE.

 

Il giorno 22 di gennaio si è tenuto l’evento online: SHOGI, CHE PASSIONE; organizzato dall’Associazione Culture Izumi. Il presidente della Federazione Italiana di Shogi è stato invitato a spiegare cosa sia lo shogi, la sua storia, ecc.

 

Questo evento è stato molto bello, dove molte persone interessate nello shogi e cultura giapponese hanno partecipato.

 

Ringraziamo l’Associazione Culturale Izumi per questo invito e questa opportunità per fare conoscere lo shogi in Italia.


UNA LICEALE DI GIFU DIVENTA GIOCATRICE DI SHOGI E SUO MAESTRO È TOYOSHIMA KUDAN

 

Mihoko Iwasami, una studentessa del primo anno di scuola superiore della città di Gifu che frequenta un corso di shogi nella città di Ichinomiya, nella prefettura di Aichi, ha acquisito la qualifica di giocatrice di shogi e si è tenuta una festa; cosi ha conseguito i voti prescritti a dicembre ed è stata qualificata come giocatrice di shogi.

 

Dopo di che, una tavola commemorativa dello Shogi è stata consegnata a Iwasami e Toyoshima Kudan, e gli insegnanti e gli alunni hanno scattato una foto commemorativa fianco a fianco.

 

Toyoshima Kudan ha detto: "Come maestro, spero di poter fare la differenza nei tempi delle pietre miliari. Sento che lavorerò sodo e diventerò più forte, quindi non vedo l'ora di crescere e avere successo".


Il 1° TORNERO DI MAESTRO E DISCEPOLO ABEMA ISPIRATO DA YASUMITSU SATO, INIZIA IL 29 DICEMBRE.

 

ABEMA ha annunciato che trasmetterà il progetto di gioco originale "1st ABEMA Master and Disciple Tournament ispirato dal presidente della Nihon Shogi Renmei, Yasumitsu Sato" (di seguito, "1st ABEMA Master and Disciple Tournament") dal 29 dicembre. Prima di questo, il 18, otto maestri si sono riuniti per trasmettere il "Master Summit" per parlare del rapporto tra maestri e allievi nel mondo dello Shogi. In passato, la battaglia del torneo, in cui giocatori di Shogi maschi e femmine si univano e combattevano ferocemente, apre una nuova battaglia con il tema del legame tra insegnanti e allievi.

 

Questo torneo è nato dall'idea di Yasumitsu Sato, in una battaglia a squadre di due insegnanti e alunni, si gioca una partita veloce. Ci sono otto maestri: Koji Tanigawa 9° Dan, Keita Inoue 9° Dan, Taku Morishita 9° Dan, Koichi Fukaura 9° Dan, Daisuke Suzuki 9° Dan, Kazuki Kimura 9° Dan, Isao Nakata 8° Dan e Mamoru Hatakeyama 8° Dan. Ciascuno fa squadra con un discepolo e gioca una partita del torneo.


SOTA FUJII CONTRO WATANABE AKIRA

 

Sota Fujii affrontare l'attuale detentore del titolo Akira Watanabe, Fujii ha vinto solo di recente il torneo Ryuo diventando il giocatore più giovane a detenere quattro dei titoli principali nello shogi, adesso affronterà Watanabe nella città di Kakegawa, nella prefettura di Shizuoka, il 9 gennaio, cercando di vincere la sua quinta corona.

 

Quando la partita inizierà a gennaio, Fujii avrà 19 anni e cinque mesi, il che lo rende il più giovane sfidante di sempre per il titolo.

 

Watanabe e Fujii si sono affrontati in nove partite fino ad oggi, con Fujii che ha vinto otto degli incontri. Watanabe, detiene tre degli otto principali titoli di Shogi del Giappone - Osho, Meijin e Kio. L'anno scorso Fujii ha conquistato il titolo Kisei da Watanabe vincendo la partita al meglio delle cinque partite per 3-1, e quest'anno Fujii ha difeso il titolo con tre vittorie consecutive.

 

 

 

SOTA FUJII VINCE LA CORONA DI RYUU DELLO SHOGI, IL PIÙ GIOVANE A DETENERE 4 TITOLI IMPORTANTI.

 

Il prodigio dello Shogi Sota Fujii ha vinto il più prestigioso campionato Ryuu sabato con una vittoria di quattro partite contro Masayuki Toyoshima, rendendolo, a 19 anni il giocatore più giovane della storia a detenere quattro titoli importanti.

Ha battuto il precedente record stabilito da Yoshiharu Habu, che ha detenuto quattro titoli importanti nel 1993 a 22 anni prima.

 

"Sono onorato di aver vinto il miglior titolo di tutti", ha detto Fujii. "Voglio essere all'altezza di questo status di Ryuu. Ho prodotto risultati, ma ho trovato cose su cui devo lavorare, quindi cercherò di migliorare."

 

Gara 4 della serie Ryuu è stata giocata per due giorni a Ube, nella prefettura di Yamaguchi. Gli altri tre titoli che Fujii possiede sono Kisei, Oi ed Eio.

 

Fujii ha sconfitto Toyoshima, che era la sua nemesi, per la terza volta in altrettanti campionati quest'anno. Fujii ha battuto numerosi record, diventando professionista a 14 anni e conquistando il suo primo titolo importante, Kisei, nel luglio 2020 a 17 anni.


9DAN MURAYAMA SATOSHI (1969 - 1998)

Quando parliamo di uno o un altro giocatore di shogi, di solito guardiamo i giocatori di oggi, ma a volte si dimentica anche quelli del passato, cosi molte persone oggi non conoscono chi sono stati loro, cosa hanno fatto, loro sono stati i migliori o no, ecc.

 

Uno dei problemi oggi è che molti giocatori fuori dal Giappone, giocatori amatoriali, non tutti conoscono la storia u origini dello shogi e tutto lo relazionato a questo, per diversi motivi, magari non c’è la disponibilità di materiale da leggere o perché loro sono più concentrati nel gioco, altri vogliono imparare tutto. Fra queste storie abbiamo quella di MURAYAMA SATOSHI 9Dan.

 

MURAYAMA SATOSHI, nato il 15 giugno 1969, nella città di Fuchi, distretto di Aki, nella prefettura di Hiroshima, lui è stato discepolo di Nobuo Mori sensei; Murayama aveva passato molto tempo ricoverato in ospedale, perché quando aveva 5 anni, li hanno trovato un problema, aveva la sindrome nefrosica, ma con il passare del tempo, già adulto si era ammalato di cancro alla vescia.

 

Lui aveva imparato lo shogi quando si trovava in ospedale, è stato suo padre a portarli suo primo set di shogi, cosi quando aveva 10 anni ha ricevuto il suo certificato come 4Dan amatoriale,  all'età di 11 anni, si è trasferito nel prestigioso Shogi Dojo Hiroshima Shogi Center per migliorare ulteriormente le sue capacità e ha vinto quattro campionati consecutivi. Tuttavia, il percorso per diventare un giocatore professionista di Shogi non è andato bene, cosi suoi genitori iniziano a cercare un maestro, a sua madre che è stata presentata li avevano presentato a Nobuo Mori.

NOBUO MORI SENSEI

 

Murayama era malato e viveva da solo ad Osaka, lui è stato sostenuto dal suo maestro Mori, che viveva con lui e si prendeva cura di lui. Murayama spesso emanava la febbre e ha detto, "Morirò quando raggiunge i 40 gradi".

 

Murayama si recava al Kansai Shogi Kaikan quasi ogni giorno finché le sue condizioni fisiche lo consentivano, e andava a studiare, disse che usciva spesso anche se era costretto a farlo perché voleva dedicarsi allo shogi.

 

Ha fatto il suo debutto professionale il 5 novembre 1986. Murayama aveva i capelli e unghie lunghe.

 

L'obiettivo di Murayama era quello di diventare Meijin, come molti altri giocatori di Shogi, ma alla fine della sua adolescenza disse che voleva diventare un Meijin e lasciare lo Shogi il prima possibile.

 

Lo spirito combattivo come giocatore professionista di Shogi era estremamente feroce, e spesso ha mostrato ostilità ai giocatori di Shogi rivali anche fuori dal tabellone, ma ha detto che aveva un rispetto per Habu sensei, in quel tempo quella generazione di professionisti, si diceva che chi guidava questo gruppo era Habu Yoshiharu poi c’era anche Yasumitsu Sato (oggi presidente della NIHON SHOGI RENMEI), Moriuchi Toshiyuki e Murayama Satoshi.

HABU YOSHIHARU E MURAYAMA SATOSHI

 

Murayama aveva deciso di trasferirsi da Kansai a Kanto, cosi suo maestro Mori aveva concordato che sarebbe stato un bene per lo stesso Murayama.

 

Nell'aprile 1995 ha avuto la promozione a 8° dan. Nella primavera del 1998 li hanno trovata il cancro è stato annunciato ufficialmente che prendeva un anno di pausa per le sue cure mediche.

 

Il suo sogno era diventare Meijin, ma non è arrivato e muore l’8 agosto 1998, dopo il funerale, la sua morte fu segnalata al mondo dello shogi, il che ebbe un grande impatto. La NIHON SHOGI RENMEI li aveva fatto il riconoscimento postumo come 9° Dan il giorno dopo la sua morte, in onore dei suoi successi.

 

Murayama Satoshi ha avuto un totale di 365 vittorie, 201 sconfitte, 6 vittorie e 8 sconfitte contro Habu sensei.

Qualche anni fa è stata pubblicata l’opera di OSAKI YOSHIO, editata per Kadokawa Corp. Chiamata SATOSHI NO SEISHUN, la quale racconta la vita di Murayama Satoshi, cosi nel 2001 hanno adattato l’opera per la tv e nel 2016 hanno fatto il film.

Molte persone non conoscono chi sia stato MURAYAMA SATOSHI, ne anche la sua storia, tutto quello che ha vissuto nella sua vita, per coloro che lo hanno conosciuto, coloro che sempre sono stati vicini a lui sarà sempre ricordato nelle loro memorie.


NUOVO PROGETTO ABEMA TV E ILPRESIDENTE DELLA NIHON SHOGI RENMEI

 

Il 18, la stazione TV Internet "ABEMA" ha annunciato la decisione di tenere il contenuto originale di Shogi "Il 1° Torneo di Maestro e Discepolo ABEMA ispirato a Yasumitsu Sato".

 

Dall'idea di Yasumitsu Sato Kudan, presidente della Japan Shogi Association, nasce un nuovo progetto in cui un maestro e un discepolo fanno squadra. Keita Inoue 9° Dan, Koji Tanigawa 9° Dan, Taku Morishita 9° Dan, Daisuke Suzuki 9° Dan, Koichi Fukaura 9° Dan, Isao Nakata 9° Dan, Kazuki Kimura Hanno partecipato otto maestri di Kimura Kudan e Hatakeyama Mamoru 8° Dan. L'attenzione è anche focalizzata su chi sceglie il maestro, che ha più discepoli. Il presidente Sato, l'inventore, ha dichiarato: "La competizione a squadre del torneo Abema ha avuto un'ottima risposta, e quando stavo pensando a che tipo di progetto fare dopo, mi è venuta in mente la parola chiave "maestro e allievo". Penso che tale un progetto è interessante anche perché è un sistema unico. Dato che non partecipa al primo torneo, "Poter avere un discepolo che diventa un giocatore professionista di Shogi ha un aspetto di "squadra vincente" in un certo senso, e provo invidia quando vedo le persone che parteciperanno questa volta. Se continuerò a lungo, mi piacerebbe giocare nel gioco maestro-discepolo ", ha detto. "Il 1° Torneo di Maestro e Discepolo ABEMA ispirato a Yasumitsu Sato" è programmato per iniziare la trasmissione su ABEMA da metà dicembre.Yasumitsu Sato ”è stato annunciato. Dall'idea di Yasumitsu Sato Kudan, presidente della Japan Shogi Association, nasce un nuovo progetto in cui un maestro e un discepolo fanno squadra. La prima volta Keita Inoue Kudan, Koji Tanigawa Kudan, Takashi Morishita Kudan, Daisuke Suzuki Kudan, Fukaura Yasushishi Kudan, Kudan Isao Nakata, Hajime Kimura Otto maestri di Hanno partecipato Kimura Kudan e Hatakeyama Mamoru 8° Dan. L'attenzione è anche focalizzata su chi sceglie il maestro, che ha più discepoli.

 

Il presidente Sato, l'inventore, ha dichiarato: "La competizione a squadre del torneo Abema ha avuto un'ottima risposta, e quando stavo pensando a che tipo di progetto fare dopo, mi è venuta in mente la parola chiave "maestro e allievo". Penso che tale un progetto è interessante anche perché è un sistema unico. Dato che non partecipa al primo torneo, "Poter avere un discepolo che diventa un giocatore professionista di Shogi ha un aspetto di "squadra vincente" in un certo senso, e provo invidia quando vedo le persone che parteciperanno questa volta. Se continuerò a lungo, mi piacerebbe giocare nel gioco maestro-discepolo ", ha detto. "Il 1° Torneo di Maestro e Discepolo ABEMA ispirato a Yasumitsu Sato" è programmato per iniziare la trasmissione su ABEMA da metà dicembre.

 

YASUMITSU SATO - PRESIDENTE DELLA NIHON SHOGI RENMEI


SHOGI - UN PROGETTO EDITORIALE DI LIBRI CHE SEGUE LE ORME DI AKIKO TAKOJIMA, LA PRIMA MAESTRA ASSOCIAZIONE GIAPPONESE FEMMINILE DI SHOGI (LPSA)

 

La Japan Women's Professional Shogi Association (LPSA) è un'organizzazione di giocatrici di Shogi fondata nel 2007 con l'obiettivo di divulgare lo Shogi tra donne e bambini. La prima giocatrice professionista di Shogi, Akiko Takojima, la prima maestra, pubblicherà un libro che descrive la storia della giocatrice professionista di Shogi e trasmetterà la storia della giocatrice professionista di Shogi ai posteri.

 

La Japan Women's Professional Shogi Association (LPSA) ha lanciato un progetto editoriale per descrivere la storia della prima maestra donna di Akiko Takojima.

 

A marzo 2022 effettueremo il crowdfunding con la collaborazione di tutti verso la pubblicazione di "Komawa ga Kokoro-The History of Akiko Takojima, the First Female Master".

 

 

A PROPOSITO DI QUESTO PROGETTO

Akiko Takojima (attualmente 6° Dan) è la prima giocatrice di Shogi. In qualità di primo membro femminile dell'incoraggiamento, prima maestra e prima giocatrice di Shogi, è una giocatrice di Shogi che ha gettato le basi per il mondo di Shogi femminile. Per molto tempo, ha letto ad alta voce i record di gioco del torneo di Shogi TV NHK Cup, diffondendo l'esistenza di "giocatrici di shogi" nel mondo e giocando un ruolo centrale nel migliorare lo status delle giocatrici di shogi. Anche dopo il ritiro dal gioco ufficiale nel febbraio 2018, ha partecipato attivamente alla gestione della Japan Women's Professional Shogi Association, alla formazione delle giovani generazioni e alla promozione dello shogi. 

Quando lo Shogi incontrò lo Shogi, c'erano poche donne che avevano familiarità con lo Shogi. Successivamente, nel 1974, iniziò il torneo di Shogi femminile con sei studenti del primo anno. Attualmente, il numero di battaglie ufficiali per il titolo è aumentato a otto, ed è diventato un mondo meraviglioso in cui circa 90 giocatrici di Shogi con varie personalità svolgono un ruolo attivo.

 

 

La storia della leggenda è la storia del mondo degli scacchi femminili stesso. Si può dire che il mondo degli scacchi femminili è orgoglioso della sua attuale prosperità grazie ai grandi anziani che gli hanno aperto la strada. 

 

BIOGRAFIA DI AKIKO TAKOJIMA

1961 Entra a far parte della Japan Shogi Association Emergente Shogi Player Incouragement Association al 7° kyu.

 

1966 Femminile 1° dan.

 

1970 Femminile 2° dan.

 

1974 Femminile 3° dan.

 

1976 Femminile 4° dan.

 

1988 Femminile 5° dan.

 

2017 Femminile 6° dan.

 

Febbraio 2018 Ritiro dal gioco ufficiale e ha vinto il titolo di registrazione professionale LPSA 7° mandato (4° mandato per le maestre, 3° mandato per le maestre ) 11 presenze (7 volte per le maestre, 4 volte per le maestre).

 

333 vittorie e 328 sconfitte.

Con la collaborazione di molte persone nella produzione di questo libro, il contenuto è ricco di materiale di lettura e interessante. Inoltre, sulla base dei materiali in quel momento, vengono pubblicate anche preziose fotografie, tutte le vittorie e le sconfitte ufficiali e le registrazioni cronologiche, quindi è un libro prezioso come documento.

 

Sono convinta che lasciare ai posteri la storia del mondo degli scacchi femminili porterà a un ulteriore sviluppo del mondo degli scacchi femminili in futuro. Apprezzeremmo la tua collaborazione in questo crowdfunding.


ICHINOMIYA INTERNATIONAL ASSOCIATION

 

Ichinomiya International Association 一宮市国際交流協会 iia è una associazione la quale lavora per promuovere lo scambio internazionale e la comprensione internazionale nella città di Ichinomiya (Giappone) dal 1991, loro si trovano nel Ichinomiya City Hall, il loro segretario si trova nel gruppo internazionale della divisione del commercio, dell'industria e del turismo di Ichinomiya. Questa Associazione ha fatto un piccolo video per quanto riguarda lo shogi e in questo video si parla della Federazione Italiana di shogi anche del libro di shogi.

 

La Federazione Italiana di Shogi ringrazia di tutto cuore la Ichinomiya International Association e soprattutto Alessio Vignera per questo video e questa opportunità, è molto bello vedere che si parli della Federazione nel Giappone.

 

 

Grazie mille.


FUJII SOTA HA VINTO

 

 

Fujii Sota ha sconfitto Akira Watanabe Meijin nel match per il titolo Kisei. All'età di 18 anni, ha vinto la 3a corona in carriera (record) e in così giovane età è diventato il proprietario del 9° dan (record).


14th MY NAVI OPEN FEMMINILE

 

14th My Navi Open femminile 5th Game 5th Station Victory Intervista - Regina Tomoka Nishiyama.

 


LA STORIA DI SOUTA FUJII (DOPPIA CORONA)

 

Tutti dicono che è un giocatore geniale una volta ogni 400 anni. Sta battendo record da quando è diventato un giocatore professionista di Shogi. Come sai, ha fatto un sacco di nuovi records. Prima che inizi la serie di titoli Kisei, esaminiamo il suo record:

 

-Il più giovane giocatore professionista di Shogi: 14 anni e 2 mesi.

-Record di vittorie consecutive: 29 vittorie.

-L'età della prima vittoria nel torneo: 14 anni e 5 mesi.

-I   record più veloci di studenti delle scuole medie inferiori che hanno ottenuto 50 vittorie: 1 anno 1 mese.

-L'età per  vincere il primo premio nel campionato ufficiale: 15 anni e 6 mesi.

-L'età della  promozione a 6-dan: 15 anni e 6 mesi.

-L'  età della  promozione a 7-dan: 15 anni e 9 mesi.

-L'  età dello  sfidante per la Title Series: 17 anni e 10 mesi.

-L'  età del primo Titolo: 17 anni e 11 mesi. 

-L'  età della  doppia corona : 18 anni e 1 mese.

-L'  età della  promozione a 8-dan : 18 anni e 1 mese.

 

Perché aveva vinto vittorie consecutive dal suo debutto nel 2017, hanno trasmesso il suo successo in un programma televisivo ogni giorno. Prima del suo debutto, lo Shogi non era così popolare tra i giovani, specialmente le donne in Giappone. A causa di questa tendenza, il numero delle giocatrici sta aumentando a poco a poco.

 

Perché lo stato di emergenza è stato emesso il 7 aprile °  nel 2020. Un sacco di torneo di shogi, Titolo della serie, gli eventi sono stati rinviati. La serie dei titoli Meijin di solito inizia ad aprile, ma è stata posticipata a giugno. Molti giocatori e appassionati di Shogi erano preoccupati per l'inizio dei giochi, dove si svolgevano le serie di titoli. Non avevano deciso il programma in quel momento.

 

Pensavo che la maggior parte delle persone provasse ansia o depressione. Ma Mr. Fuji stava rivedendo il suo stile di Shogi e studiando con l'intelligenza artificiale durante questo periodo.

 

Lo scorso aprile c'era un programma di Shogi su Ameba TV. I giocatori professionisti di Shogi stavano giocando a Shogi di Zoom. È stato il primo gioco di Shogi professionale al mondo che utilizza ZOOM. Ho visto il gioco Fujii 7-dan (a quel tempo) VS Fukaura 9-dan, che ha vinto un campionato nel torneo NHK nel 2019. Fujii 7-dan ha battuto Fukaura 9-dan. Il commentatore di Amebar Satou 9-dan ha dichiarato: “ Fukaura9-dan sembrava non commettere errori, una volta che Fujii 7-dan ha avuto una possibilità, è diventato a poco a poco una priorità. Sorprendentemente, Fujii 7-dan stava migliorando in breve tempo”.

 

Durante la pandemia nel 2020, c'erano barriere per il signor Fujii, che sono:

 

-La prima volta nella serie dei titoli.

-Pressione per i mass media.

-Molto tempo in cui non poteva giocare in pubblico.

-La prima volta che indossa abiti giapponesi, (di solito indossano abiti giapponesi nella serie dei titoli).

-Il suo primo giocatore di match per il titolo è stato il giocatore più forte: Watanabe 3 corone (a quel tempo).

-Telefonata minacciosa nel municipio di Seto, dove vive il signor Fujii.

 

Nonostante queste barriere, ha battuto il record di doppia corona più giovane il cui record è stato di 21 anni e 11 mesi di Habu9-dan.

 

Lo sfidante del titolo Kisei è Watanabe Meijin, che ha perso il titolo Kisei l'anno scorso. È una serie di vendetta per lui. Non vedo l'ora di vedere la serie dei titoli Kisei.


LA LEGGENDA DEL MONDO DELLO SHOGI - YOSHIHARU HABU 9 DAN

Da quando ha perso il titolo di "Ryuo" tre anni fa, è stato lontano dal grande palcoscenico della battaglia per il titolo. Durante quel periodo, ha detto: "Voglio imparare lo shogi a doppia corona di Souta Fujii" e ha assorbito il sentimento della "generazione dell'IA". Il risultato è stato mostrato lo scorso autunno. Ha sconfitto Fujii Nikan nella Osho League e ha deciso di sfidare il titolo "Ryuo", la vetta più alta del mondo dello Shogi. L'avversario è Masayuki Toyoshima, l '"ultimo boss" che travolge le due corone di Fujii nei risultati della competizione.


SHOGI, GLI SCACCHI GIAPPONESI DI FRANCESCO LUPO E SCACCHI A SCUOLA

 

 

Ringraziamo di tutto cuore a FRANCESCO LUPO e il sito SCACCHIASCUOLA.IT per il bellissimo articolo dove parlano dello Shogi, lasciamo qui il link per leggere l'articolo il quale si può anche scaricare.


LO SHOGI E IL CERVELLO

Il professore KEIJI TANAKA insieme a un gruppo di ricercatori, hanno scoperto che i giocatori professionisti di shogi possono utilizzare parte del cervello associata a comportamenti intuitivi o abituali per stabilire la migliore mossa successiva in un modo che li distingua da dilettanti. Un risultato dell'esperienza e dell'addestramento sembra essere la capacità di deviare alcuni compiti neurali immediati dalla corteccia cerebrale ai gangli della base più intuitivi, lasciando la corteccia libera per la pianificazione di strategie di livello superiore.

 

"I nostri risultati possono essere considerati come una dimostrazione che nei giocatori dilettanti la risoluzione dei problemi si verifica principalmente nella struttura cerebrale di nuova concezione, ma nei professionisti una parte importante del processo va alla vecchia struttura cerebrale", dice Tanaka. Questo cambiamento rende il processo rapido e inconscio.

 

Lo studio dei meccanismi delle funzioni cerebrali superiori del processo decisionale è stato uno degli interessi principali del laboratorio di Tanaka alla BSI, una questione importante in questo campo, che è stato a lungo oggetto di indagine, è come gli esperti differiscono dal resto di noi.

 

I giochi da tavolo, in particolare gli scacchi, sono stati ampiamente utilizzati in questi studi perché è possibile porre domande specifiche entro i confini di una serie di regole ben definite, nei giochi complessi, come gli scacchi o lo shogi, i gruppi di giocatori sono chiaramente definiti come esperti o dilettanti.

 

Sebbene gli psicologi abbiano studiato i giocatori, non c'è stato quasi nessun lavoro sui meccanismi neurali sottostanti; di conseguenza, le differenze nell'attività neurale tra il cervello dei giocatori dilettanti ed esperti rimangono scarsamente comprese. Tanaka e il suo gruppo hanno progettato il loro studio, per fornire i dati tanto necessari sulla funzione cerebrale.

 

Gli studi psicologici sui giocatori di giochi da tavolo hanno portato i ricercatori a proporre che i giocatori di scacchi esperti percepiscano i modelli più rapidamente dei dilettanti abbinandoli a una serie di arrangiamenti stereotipati noti come "blocchi". La teoria è che questi blocchi sono associati alle migliori mosse successive nella memoria a lungo termine di giocatori di scacchi esperti, quindi possono usarli come punto di partenza rapido per rispondere al problema.

 

Per testare questa teoria, Tanaka ei suoi colleghi hanno lavorato con gruppi di giocatori professionisti e dilettanti di shogi di alto e basso livello, hanno studiato le risposte a breve e lungo termine dei giocatori quando è stato chiesto di tracciare la migliore mossa successiva in vari problemi di shogi, simili ai problemi degli scacchi. I problemi di shogi possono essere più complessi di quelli degli scacchi perché i pezzi di shogi che sono catturati possono rientrare in gioco dalla parte del giocatore che li ha presi.

 

Dopo aver visto lo stato del gioco, i giocatori professionisti di shogi rispondono intuitivamente a una situazione di gioco riconoscendo lo schema nell'area precuneus del cervello, che passa al nucleo caudato per una risposta.

 

I membri del gruppo di Tanaka con una significativa esperienza nella risonanza magnetica funzionale hanno utilizzato questa tecnica non invasiva per individuare quali parti del cervello sono attive in un determinato momento, inizialmente hanno presentato diversi tipi di apertura di shogi e altri tipi di giochi da tavolo; cosi gli schemi del gioco da tavolo, ma non le altre scene, stimolavano l'attività nella regione del precuno posteriore della corteccia cerebrale; precedenti studi fMRI hanno dimostrato che il precuneo è generalmente associato a compiti che coinvolgono immagini visuo-spaziali, la relazione tra le forme.

 

In questo studio, l'attività era particolarmente forte nei giocatori professionisti presentati con schemi di apertura e fine partita dello shogi, i ricercatori suggeriscono che ciò sia associato al riconoscimento di schemi specifici per la loro area di competenza, in questo caso, lo shogi.

 

Tanaka ei suoi colleghi hanno quindi chiesto ai giocatori di nominare la migliore mossa successiva in una serie di problemi di shogi in due serie di circostanze; nella prima è stato loro concesso solo un secondo per studiare il modello presentato; nel secondo, otto secondi. Le reazioni al problema a breve termine si baserebbero esclusivamente sull'intuizione, ragionavano i ricercatori, mentre il problema a lungo termine consentiva il tempo per l'analisi cosciente.

 

I giocatori professionisti che presentavano il problema a breve termine mostravano attività nel nucleo caudato della parte più antica e primitiva del cervello, i gangli della base; l'attività neurale dei dilettanti in risposta a tutti i problemi e dei professionisti al problema a più lungo termine era limitata alla corteccia cerebrale, cosi i ricercatori propongono che lo sviluppo di una risposta intuitiva sia il risultato della formazione e dell'esperienza che contraddistingue gli esperti.


LA PIÙ GIOVANE GIOCATRICE DI SHOGI

 

La studentessa del liceo di Toyama City, Miran Nohara (16 anni), ha vinto il gioco dello shogi ad Osaka il 29 e si è qualificata per diventare una giocatrice professionista di shogi.


KEN SHIMURA

L’attore comico Ken Shimura è morto, per lo mondo de lo spettacolo giapponese è una perdita, fra suoi lavori, Ken Shimura aveva fatto due video relazionati allo shogi, ecco questi video.


45 ANNIVERSARIO DELLE GIOCATRICE PROFESSIONISTE DI SHOGI