MAKRUK

Il Makruk conosciuto anche come scacchi Thailandesi (o tailandesi), questo gioco ha come origini il gioco indiano Chaturanga dal quale sono uscite tutte le variazioni di scacchi che conosciamo oggi. Ma il Makruk non solo è popolare in Thailandia, ma anche in Cambodia.

 

Nel 1350 d.C. il re Ramadhibodi I, conosciuto come il re U-Uhong, salì al potere e stabilì la sua capitale ad Ayudtaya e fu durante questo periodo che il makruk poteva essere apparso per la prima volta come gioco nella corte reale di Siam; ma anche il popolo aveva imparato a giocare il makruk, cosi le presone avevano trovato un modo interessante per passare il tempo dopo la raccolta del riso.

 

Ma vediamo le similitudine e differenze con lo shogi:

 

LA SCACCHIERA

 

 

La scacchiera per il makruk ha la stessa quantità di caselle che possiamo trovare in quella utilizzata per gli scacchi classici, ma vediamo che in ogni fianco ha come una sorta di spazio per mettere i pezzi che vengono pressi dall'altro giocatore, cosi come i komadai.

 

 

PEZZI

Come possiamo vedere, i pezzi che troviamo nel makruk sono uguali a quelli che troviamo negli scacchi classici, per esempio troviamo la regina la quale non si trova nello shogi.

 

Di solito i pezzi nel makruk possono essere neri e bianchi o rossi e bianchi, certo che se guardiamo i pezzi di legno, questi saranno di due tonalità diverse.

 

La posizione dei pezzi nel makruk e quasi simile a quella utilizzata nello shogi, tranne che la riga dove troviamo la torre e l'alfiere rimane vuota, come possiamo vedere nella seguente immagine:

 

Adesso vedremo la similitudine dei movimenti dei pezzi del makruk e quello dello shogi:

 

RE (KHUN)

Il re nel makruk ha gli stessi movimenti del re nello shogi.

 

REGINA (MET)

Questo pezzo non lo troviamo nello shogi, ma si negli scacchi classici ma la differenza con quella sarebbe che la regina nel makruk si muove come l'alfiere.

 

TORRE (RUA)

La torre nel makruk si muove come quella utilizzata nello shogi e gli scacchi classici.

 

ALFIERE (KHON)

L'alfiere nel makruk si muove uguale che il generale argento che troviamo nello shogi.

 

CAVALLO (MA)

Il cavallo nel makruk si muove sempre in L ma ha la libertà che ha il cavallo che si utilizza per gli scacchi classici.

 

PEDONE (BIA)

Il pedone nel makruk fa gli stessi movimenti di quello che si utilizza negli scacchi classici, significa che si muove una casella in acanti e mangia in diagonale.

 

Il pedone nel makruk una volta che arriva nella zona contraria fa la promozione come nello shogi, ma sarà solo il pedone a farla, dopo che il pedone è stato promosso suoi movimenti cambiano e fa gli stessi che la regina. Nello shogi i pezzi promossi fanno gli stessi movimenti che il generale oro tranne l'alfiere e la torre. Quando il pedone arriva nella zona contraria, per essere promosso sarà girato, questa è un altra similitudine con lo shogi.

 

Tutti i pezzi utilizzati nel makruk si sposteranno di una casella (come nello shogi) tranne il cavallo e la torre che hanno più libertà di muoversi.

 

Come possiamo vedere il makruk ha qualcosa dello shogi e degli scacchi classici.